PRESTITI SU PEGNO

1 prestito in 1 minuto

Se avete bisogno di soldi liquidi immediatamente; se possedete gioielli, oggetti in oro, argento, pietre preziose, orologi importanti; ecco il percorso che dovete seguire per ottenere in pochi minuti un prestito.

Come procedere per un prestito su pegno:

Scegliete gli oggetti che volete impegnare, calcolando che normalmente viene anticipato il 50% del valore di mercato opzione che in Italia presso le banche o gestioni similari non supera il 25%.

Presentatevi ai nostri sportelli Affari di Famiglia (lunedì–sabato ore 9.30/12.30 – 15.30 19.30), muniti di un documento di riconoscimento valido.

I nostri funzionari provvederanno immediatamente a periziare e stimare gli oggetti che volete impegnare, precisandovi il prestito che possono concedervi subito tramite società di pegni inglese.

Condizioni di prestito su pegno:

La società inglese effettua prestiti ricevendo in garanzia gioielli, oro, argento, pietre preziose, orologi.

Valutiamo anche piccoli oggetti di antiquariato purché d’epoca e cioè quadri, porcellane, ceramiche, orologi da tavolo e da parete, sculture, avori, argenteria e simili.

Gli oggetti restano, ovviamente, sempre di proprietà del cliente.

Le operazioni vengono effettuate con il rilascio di una polizza a sei mesi di scadenza.

Il debitore paga anticipatamente l’interesse (1,5% mensile), le spese amministrative (0,25% mensile) ed i diritti di custodia (0,25% mensile + IVA).

Il cliente ha diritto di ritirare gli oggetti posti in pegno in qualunque momento durante i sei mesi pagando l’importo del debito riportato sulla polizza.

Qualora il ritiro degli oggetti ed il pagamento avvenga prima dei sei mesi, verrà restituita al cliente la differenza degli interessi, delle spese amministrative e dei diritti di custodia per il periodo non usufruito.

Il prestito può essere rinnovato alla scadenza per altri sei mesi pagando sempre l’1,5% di interesse, lo 0,25% di spese amministrative e lo 0,25% + IVA di diritti di custodia al mese, fino a un massimo di 2 anni.

Gli oggetti, durante la permanenza nei caveaux, sono assicurati contro il furto da una primaria compagnia italiana.